Tuesday, April 10, 2007

Briganti, la vendetta è servita!

I Briganti tornano dalle vacanze pasquali e riprendono il discorso appena interrotto: ancora una vittoria ottenuta, quota 60 punti raggiunta e la speranza di occupare una delle prime due posizioni ancora viva. Questa volta la vittima sacrificale è Fiat 500, asfaltata 9-2 senza alcuna pietà. Vendicata così la sconfitta dell'andata, ottenuta in condizioni di emergenza: abbiamo mostrato qual è il vero calcio-champagne!

Dona 6,5: gli avversari lo scambiano per Van der Sar (o meglio, per Doni...) e tirano dalle posizioni più impensabili; naturalmente non fanno nemmeno il solletico al capitano, che ad un certo punto inizia ad irridere gli avversari (e il fratello)... Prova, e per poco non ci riesce, a segnare di controbalzo dalla sua metà campo; un paio di buone parate e forse qualche responsabilità sul secondo gol concludono la sua prova. SICUREZZA

Paolo 7-: nonostante un infortunio al malleolo che lo rallenta nel secondo tempo, fornisce un'ottima prestazione, impreziosita da un bel gol e dalla solita tranquillità olimpica. L'arbitro lo minaccia di ammonizione per eccessiva calma e sportività! DE COUBERTIN

Fabio 6,5: gioca un primo tempo ispirato, da vero regista, facendo impazzire gli avversari (che al solito si rifanno con tanti calcioni); regala diversi assist e tante buone giocate (ma anche un facilissimo gol sbagliato e un'incomprensione col capitano); nel secondo tempo le gambe non lo sorreggono e si risparmia vistosamente. IN RISERVA

Maurizio 6,5: nonostante le false voci della vigilia che lo volevano sovrappeso a causa delle uova e dei pranzi pasquali, regala una prova tutta corsa, grinta e sostanza, forse memore della sfortunata partita d'andata... All'ennesimo fallaccio avversario, reagisce in malo modo e inizia con l'intera squadra avversaria un duello personale fatto di scontri fisici e verbali, dal quale esce vittorioso... FURIOSO

Antonio M. 6,5: il sesto uomo più importante del torneo si difende alla grande anche questa volta, col solito possesso palla, le solite sponde illuminanti e il solito attaccamento alla maglia; realizza un gol di tacco e un paio di ottimi assist, e soprattutto si rende protagonista della giocata più bella di tutta la partita: su una ripartenza dei Briganti, il nostro Bruce difende palla, si guarda intorno e offre su un piatto d'argento una facilissima palla gol... al n.9 avversario! CAMERIERE

Alessandro 7: forse sentiva più di tutti il match, a causa delle tante occasioni divorate e degli autogol dell'andata, e così sforna una prova-monstre: 6 gol e una prestazione davvero superlativa! Nonostante la schiena non al meglio, corre e combatte per tutto il match e si rifà con gli interessi, distruggendo a cannonate Fiat 500! SFASCIACARROZZE

4 comments:

fabio said...

Dal Presidente: "Cari briganti, ennesima prova di forza… Ormai la società non sa più come esprimere il proprio "grazie" per lo splendido campionato. I numeri dicono che siamo stellari! Complimenti particolari ad Ale che ha stretto i denti e si è dimostrato (finalmente) bomber infallibile, ed anche a Paolino, che anche se con una caviglia gonfia ha dato il cambio ad un Presidente devastato dalla fatica (p.s. vedete cosa succede a non farlo giocare mai!). Voglio fare però un appunto a tutti...in primis a me stesso...non è possibile litigare sempre con gli avversari e con l'arbitro...dalla prox partita parla solo il capitano ed il primo che protesta viene fuori e ci resta per tutta la durata del match... dobbiamo vincere giocando il miglior calcio ma anche rispettando arbitri e avversari! Mi sembra invece che ogni martedi a livello comportamentale si peggiori! E' ora di smetterla di assomigliare ai Rangers... siamo BRIGANTI e DOBBIAMO DIMOSTRARLO SEMPRE. Un abbraccio"

fabio said...

Ma che siete, tutti morti? Che fine avete fatto? Volete lasciare qualche commento? Dona e Stefano, scandalosi, non li sentiamo sul blog da tempo immemorabile, ma ora anche gli altri tacciono? Su, su, scrivete qualcosa!

Fuffy46 said...

Mi intrometto commentando il discorso del presidente che mi trova completamente daccordo nella parte in cui si invita in modo deciso a smetterla di bisticciare!!!!!!!!! è un trucco che si usa quando si è più scarsi.... quando si è forti si da sempre ragione all'avversario al massimo si chiede, in maniera civile, una spiegazione. Se si gioca contro dei provocatori NON SI DEVE SCENDERE SULLO STESSO PIANO, se no è inutile poi il giorno dopo dire che gli altri erano qui o là perchè ci siamo comportati ne più e ne meno come loro!!!!!!!!!!!!
NON CONFONDIAMOCI CON GLI ALTRI DISTINGUIAMOCI SEMPRE

W IL PRESIDENTE

Paolo Pizzetti said...

Ciao ragazzi scustae se ho tardato ad inserire il commento ma sono stato due giorni a Civitavecchia senza internet. Mio malgrado (scherzo) sono costretto a dare ragione al presidente.... i veri briganti non parlavano e/o minacciavano i piemontesi invasori, ma scendevano dalle colline per mazzolarli di santa ragione: cerchiamo di fare così anche noi perchè di 10 ammonizioni che prendiamo 9 sono per proteste ed 1 per gioco falloso. Forza Briganti